ora in onda
unnamedoto baseotto

La strage dei nuovi schiavi. Tutta la Cgil a Foggia

Sedici morti in 72 ore. Erano migranti, vittime dello sfruttamento, in balia dei caporali. Senza garantire trasporti sicuri e alloggi dignitosi il contrasto all’illegalità diffusa resta un miraggio. Interviene il segretario confederale Nino Baseotto

marcinelle4145

Uomini di Carbone. Urbano che visse l'inferno di Marcinelle

Viaggio all'interno della pancia della miniera e dell'inferno dell'incidente di 62 anni fa, accompagnati da uno dei minatori italiani che negli anni 50 del secolo scorso emigrò in Belgio alla ricerca di futuro. A cura di Maria Antonia Fama e Roberta Lisi

Aggiungi un posto al tavolo

ministero bis

Sono ben 144 le vertenze aperte al Mise. La Bekaert e la crisi Toscana, la cabina di regia per Mercatone Uno, il futuro dei lavoratori Condotte. Con D. Calosi, Fiom Cgil Firenze; M. Fuso, Cgil Toscana; S. Bigazzi, Filcams Cgil; A. Rosignoli, Fillea Cgil

Da Nord a Sud esperienze di agricoltura sociale

confagricoltura1200

Partecipano Francesca Bongiorno, APS Cambalache; Anna Maria Bavaro, Le Agricole; Manuel Nuvoletta, Nuvoletta per Salvatore; Musa Darboe, Fattoria Montepacini. A cura di Patrizia Pallara

Concetta. Una storia operaia nel cuore di Torino

gad lerner

Un libro nel quale Gad Lerner racconta con la voce della protagonista e dei suoi familiari la vicenda di una donna che, dopo aver lottato per non perdere il posto di lavoro, sceglie il fuoco come gesto estremo di protesta pubblica. A cura di E. Sbaraglia

  • parole al lavoro

Il conto dorme e la banca ci guadagna

A sei mesi dalla comunicazione all’intestatario di conti senza operazioni da dieci anni, il rapporto viene estinto e le somme devolute al fondo per le vittime di frodi finanziarie. Una prassi poco rispettata da istituti di credito e intermediari vari

di Giorgio Frasca Polara
manifestazione foggia

Basta sfruttamento, basta caporali, basta morti

Da Foggia si è alzato ancora una volta il grido di dolore ma anche di lotta. Gli interventi di: Daniele Iacovielli, Flai Cgil Foggia; Carla Costantino, Cisl; Ahmed Massou, Centro Sankara; Antonio Russo, Acli; Pietro Giordano Uila-Uil; Pino Gesmindo, Cgil

Camusso: un Paese che rischia forte

w6a5093

Lavoro, democrazia e beni comuni per fermare la deriva xenofoba e autoritaria. Le riflessioni del segretario generale della Cgil su istruzione, sanità e migranti nel dibattito con il professor Pasquino sulle organizzazioni di massa nella società liquida

Così muore il Sud

sud

Il Mezzogiorno è sempre più povero e con poco lavoro. Abbandonato da giovani e anche dai migranti. Il crollo degli investimenti si somma a servizi sociali scarsi in quantità e qualità. Interviene Gianna Fracassi, segreteria Cgil. A cura di Roberta Lisi

Perchè diciamo no al decreto precarietà

camusso 1

Non si intacca il Jobs act, vengono reintrodotti i voucher, sui contratti a termine solo ritocchi. Le dichiarazioni di Susanna Camusso a margine del flash mob della Cgil al Pantheon

  • parole e numeri
  • repodcast
Astrelia sviluppa siti internet CGIL applicazioni desktop, applicazioni mobile, applicazioni web
Privacy Policy