Editoriali

Saras, la denuncia e la tragedia

Una settimana fa tre lavoratori hanno perso la vita nel mega petrolchimico dei Moratti. Più preoccupati della loro immagine che della sicurezza e dell’ambiente, dentro e intorno alla raffineria di Sarroch.

del (03/06/2009) di Silvia Garambois

Quelli dell’accordo separato

Disoccupazione e sicurezza sul lavoro sono le vere emergenze del Paese. E alzare le bandiere del nuovo modello contrattuale appare ogni giorno più difficile. Con i protagonisti neppure più tanto convinti della scelta compiuta. La riprova al congresso Cisl

del (27/05/2009) di Paolo Serventi Longhi

La crisi che uccide

Si muore sul lavoro, ma anche per il lavoro. Che manca, che non c'è più o non si sa se tornerà. Tragedie private dalle quali emerge l'estremo aggravarsi delle condizioni materiali e psicologiche nel nostro paese.

del (25/05/2009) di Silvia Garambois

Le ragioni del disagio

Il continuo richiamo all’ottimismo nasconde l’assenza di efficaci misure di politica industriale, economica e sociale. E senza una prospettiva credibile i segnali di insofferenza e di angoscia sono destinati a moltiplicarsi.

del (21/05/2009) di Paolo Serventi Longhi

Bassi salari e alte tariffe

Le buste paga sono sempre più leggere ma, a cominciare dalla benzina, i prezzi salgono ancora. Il governo non batte un colpo e lascia che il paese affondi.

del (20/05/2009) di Antonio Longo

Energia verde, lavoro pulito

Duecentocinquantamila posti di lavoro. In Italia. Di qui al 2020. A patto che il nostro Paese punti sull’energia pulita e non sul nucleare. Un dato clamoroso, coi tempi che corrono.

del (18/05/2009) di Silvia Garambois

Siamo tutti clandestini

Feroci con i deboli, cattivi con i disperati, brutali con i diversi. Ecco come ci appare l’Italia razzista e xenofoba che governo e maggioranza assecondano con leggi che non favoriscono né la tolleranza né la sicurezza.

del (14/05/2009) di Paolo Serventi Longhi

Il teorema Brunetta

La Pubblica amministrazione è sicuramente migliore del suo ministro. Che alza la voce per finire sui giornali ma della macchina dello Stato ancora ha capito poco o niente. Di sicuro non la sa guidare.

del (12/05/2009) di Silvia Garambois

I giorni della vergogna

Attenti alle persone, si legge nei documenti. Nei fatti si rispediscono indietro esseri umani “indesiderati” e si vara un decreto che fa inorridire quanti hanno a cuore la civiltà, il diritto, la democrazia e la tolleranza fra individui e popoli.

del (08/05/2009) di Altero Frigerio

Sotto il fumo del gossip

A un mese dal terremoto nessun piano per la ricostruzione dell'Abruzzo. Le casse dello Stato sono ogni giorno più vuote, l’inflazione riparte, la cassintegrazione batte ogni record. E tutti corrono dietro alle vicende private del Presidente del consiglio.

del (07/05/2009) di Paolo Serventi Longhi

L'informazione sequestrata

L'armata mediatica controllata direttamente per interposta persona dal Presidente del consiglio ci fa scivolare sempre più in basso nella classifica dei paesi liberi. Se si ripartisse dalla Costituzione?

del (04/05/2009) di Silvia Garambois
2201 - 2210 (2317 record)

radioarticolo1 app
Astrelia sviluppa siti internet CGIL applicazioni desktop, applicazioni mobile, applicazioni web
Privacy Policy