Editoriali

Il silenzio del superministro

Giulio Tremonti se la cava con qualche battuta e preferisce i massimi sistemi con interlocutori internazionali. Afasia per calcolo politico o solo il fatto di non sapere che pesci prendere?

del (16/01/2009) di Enrico Galantini

La vera vergogna

Brunetta spara sulla Cgil e i lavoratori pubblici ma tace sul crollo dell'economia. Dietro i numeri su cassintegrati, precari e nuovi disoccupati ci sono vite vere, con problemi individuali e familiari. Che senza interventi mirati si aggraveranno ancora.

del (14/01/2009) di Silvia Garambois

Quando la propaganda spegne i giornali

Un foglio allineato. Così il segretario di Rifondazione vuole il quotidiano del partito. Anche a costo di perdere le sue funzioni di stimolo, critica e racconto della realtà.

del (13/01/2009) di Antonio Longo

Il crollo dell'illusionismo

Qualche riflessione all'inizio di un anno segnato dagli effetti dei catastrofici crolli della finanza internazionale. Abbandonati i meccanismi selvaggi degli ultimi anni, si deve far sentire l'intervento della politica e della mano pubblica.

del (07/01/2009) di Altero Frigerio

Fermate i cannoni

L'odio, i razzi, i carri armati: una spirale infinita alla quale non si sa o non si vuole basta. Nessuno sembra in grado di opporsi a questa nuova fiammata di guerra e morte.

del (05/01/2009) di Silvia Garambois

Confindustria non vuole

Per la Class action, rinviata di altri sei mesi, si segue il copione già sperimentato sul Testo unico per la sicurezza: Marcegaglia impone, il governo dispone.

del (22/12/2008) di Antonio Longo

Se 48 ore vi sembran poche...

Orari coreani con salari cinesi? Anche il Parlamento europeo dice No grazie. Respinta la direttiva che alzava l'orario di lavoro fino a 65 ore settimanali.

del (17/12/2008) di Altero Frigerio

Dal panino al maritozzo

La pessima figura del Tg1. Sullo sciopero della Cgil la stampa italiana ha dato pessima prova di sé. E il telegiornale diretto da Gianni Riotta si è distinto in questa azione di disinformazione.

del (15/12/2008) di Enrico Galantini

La strage degli innocenti

Jan era un operaio polacco che girava il mondo a riparare altiforni. E' il terzo operaio di una ditta appaltatrice morto quest'anno all'Ilva di Taranto. Che avvelena e uccide anche gli ovini allevati nelle masserie limitrofe.

del (13/12/2008) di Silvia Garambois

La mancia per i poveri

Molto fumo e poco, poco arrosto. Tempi lunghi e difficoltà burocratiche dietro le tanto strombazzate misure che il governo ha varato per fronteggiare la crisi delle famiglie.

del (12/12/2008) di Antonio Longo

Una sfida di sistema per la Fiat

Per il Lingotto la crisi è stata meno devastante che per altre case automobilistiche. Ma occorrono risposte nuove per essere tra coloro che sopravviveranno.

del (11/12/2008) di Enrico Galantini
2331 - 2340 (2391 record)

radioarticolo1 app
Astrelia sviluppa siti internet CGIL applicazioni desktop, applicazioni mobile, applicazioni web
Privacy Policy