Finanze

Come chiudere un conto con carta di credito congiunta

Ci sono molte ragioni per cui puoi scegliere di registrarti per una carta di credito congiunta. Tu e il tuo coniuge potreste voler utilizzare la carta di credito per le spese congiunte. Puoi decidere di aprirne uno per aiutare un bambino a costruire il proprio punteggio di credito.

Anche se l’apertura di una carta di credito congiunta è un processo relativamente semplice, chiuderne una può essere più complicato se c’è un saldo dovuto. Continua a leggere per scoprire come chiudere un conto di credito congiunto senza danneggiare il tuo credito.

Chiusura di una carta di credito congiunta con un saldo

La chiusura di un conto con carta di credito congiunta può essere difficile se il conto ha ancora un saldo dovuto. Alcuni emittenti di carte di credito richiedono il pagamento del saldo prima che il conto possa essere chiuso.

Anche se l’emittente della carta di credito ti consente di chiudere l’account con un saldo, il saldo dovrà comunque essere pagato secondo i termini originali. Almeno l’importo minimo dovuto deve essere pagato ogni mese.

Il primo passo per chiudere un conto congiunto è contattare l’emittente della carta di credito. Ti guideranno attraverso i passaggi necessari per chiudere il conto della carta di credito congiunta, incluso se il saldo deve essere pagato prima che possa essere chiuso. Ora hai un piano su come procedere.

Pagamento di un saldo con carta di credito congiunta

Per una carta di credito congiunta, entrambi i titolari di conto sono responsabili del pagamento degli addebiti, anche se solo una persona li ha effettuati. Ciò può diventare difficile se si chiude la carta a causa di una rottura o perché uno dei i titolari di conto non possono più pagare la loro parte del conto.

Se stai chiudendo una carta di credito e desideri evitare di pagare interessi sul conto, è meglio pagare il saldo rimanente in un’unica soluzione.

Voi due dovete mettervi d’accordo su chi è responsabile dell’equilibrio. Questo potrebbe significare una delle tre cose:

  • Entrambi decidete di essere corresponsabili
  • Una persona si assume tutte le responsabilità
  • Una persona paga il conto per intero con la consapevolezza che l’altra la rimborsi in un lasso di tempo concordato

Se non è possibile raggiungere un accordo, entrambi dovrete andare in mediazione o in tribunale. Anche se il tribunale può ordinare a uno solo di voi di pagare il saldo, l’emittente della carta di credito continuerà a ritenervi entrambi responsabili e perseguirà la riscossione di qualsiasi saldo non pagato.

Se stai per divorziare, parla con il tuo avvocato del modo migliore per gestire un conto con carta di credito comune. Un giudice può decidere a favore di un coniuge che paga il debito della carta di credito congiunta se puoi provare che è stato lui a fare le accuse.

Credito congiunto e storia del credito

Una carta di credito congiunta influisce sulla storia creditizia di entrambe le persone. Qualsiasi mancato pagamento comporterà un abbassamento di entrambi i punteggi di credito.

Per proteggere il tuo punteggio di credito, potresti dover effettuare tutti i pagamenti sull’account condiviso se l’altro titolare dell’account non collabora. Tuttavia, potresti essere in grado di intentare una causa per recuperare l’importo pagato sul saldo.

Rimozione di un nome dall’account

A differenza di una carta di credito con un utente autorizzato, in genere non è possibile rimuovere un nome da una carta di credito congiunta.

Un account utente autorizzato è intestato a una persona e consente ad altre persone autorizzate di effettuare addebiti sull’account. Il proprietario della carta può chiamare l’emittente della carta di credito per richiedere la rimozione degli utenti autorizzati.

I conti congiunti basano il saldo di addebito consentito o il conto stesso sulla storia creditizia di entrambe le parti richiedenti.

Alcune banche hanno politiche che consentono di rimuovere un titolare di carta, come un utente autorizzato. Tuttavia, una volta aperta insieme una carta di credito congiunta, di solito l’account non può essere modificato fino a quando il saldo non viene pagato e la carta viene chiusa.

Limitare il danno

Se l’emittente della carta di credito richiede il pagamento del saldo prima di poterlo chiudere, chiedi all’emittente della carta di credito di rimuovere la possibilità di effettuare nuovi acquisti. Una volta che nessuno dei due titolari di carta può effettuare acquisti che l’altra persona deve pagare, puoi liberarti del saldo e di qualsiasi obbligo di debito congiunto molto prima.

Valuta la possibilità di trasferire il saldo su un’altra carta di credito a tuo nome in modo da poter chiudere la carta di credito senza attendere il pagamento del saldo.

Una volta che la carta ha un saldo pari a zero, contatta l’emittente della carta di credito per confermare che l’account è chiuso definitivamente. Assicurati di chiedere che l’account non venga riaperto su richiesta di una delle parti. È anche una buona idea monitorare il tuo rapporto di credito per confermare che l’account è chiuso.

Cosa succede al tuo punteggio di credito

La chiusura di una carta di credito congiunta non la rimuoverà dal tuo rapporto di credito, ma finché il conto è chiuso in regola – il saldo è stato ripagato senza ritardi nei pagamenti – non danneggerà il tuo punteggio di credito.

Se sono presenti elementi negativi associati all’account, cadranno dal rapporto di credito dopo sette anni. Nel frattempo, tenere il passo con i pagamenti e ridurre al minimo l’importo del debito che si assume contribuirà a proteggere il tuo credito Punto.

Related posts

Suggerimenti per investire in obbligazioni per principianti

admin

Migliori prestiti personali per consolidamento debiti di febbraio 2021

admin

Le politiche economiche del presidente Harry Truman

admin

Leave a Comment