Calcio Internazionale

Andrés D’Alessandro è stato presentato al Nacional

A 39 anni, Andrés D’Alessandro vuole dimostrare di essere più attuale che mai. Dopo aver terminato il suo rapporto il 31 dicembre con l’Internazionale del Brasile, El Cabezón ha firmato un contratto e si è unito ai ranghi del Nacional de Uruguay, il settimo club della sua lunga e ricca carriera, per una stagione.

El Cabezón ha firmato un contratto di un anno.  Foto: @Nacional

El Cabezón ha firmato un contratto di un anno. Foto: @Nacional

Questo venerdì la squadra uruguaiana lo ha presentato dai propri social, sotto lo slogan: “Dale10” (nome utente del calciatore su Twitter) e l’ex milionario si è fatto vedere molto felice con indosso la maglia tricolore. Cosa c’è di più, Il preside ha regalato al talentuoso argentino diverse giacche, per lui e per ciascuno dei suoi figli, insieme a un diploma simbolico che lo decreta “nazionalizzato”.

È così che hanno ricevuto l'ex River in the Bag.  Foto: @Nacional

È così che hanno ricevuto l’ex River in the Bag. Foto: @Nacional

Da segnalare che, dopo aver annunciato la sua partenza dalla squadra di Porto Alegre, dove ha giocato quasi 500 partite in dodici anni di permanenza, l’ideatore de La Boba aveva escluso la possibilità di pensionamento, per confermare, giorni dopo, il suo arrivo presso l’istituto nel Paese orientale.

Il Cabezón indossa già i colori della squadra uruguaiana.  EFE / Federico Anfitti

Il Cabezón indossa già i colori della squadra uruguaiana. EFE / Federico Anfitti

Rinforzo di lusso per Nacional, che può godere dell’esperienza e della gerarchia del primo River, San Lorenzo, Wolfsburg, Saragozza, Portsmouth e Inter del Brasile, almeno in questo 2021.

Il Nacional sarà il settimo club della sua carriera.  EFE / Federico Anfitti

Il Nacional sarà il settimo club della sua carriera. EFE / Federico Anfitti

ARGOMENTI CHE COMPARI IN QUESTA NOTA

Related posts

Il debutto di Matías Palacios in Svizzera è alle porte?

admin

Il Cagliari de Nández e Gio Simeone, alla deriva

admin

Un gol di Maxi Meza non evita di mancare Funes Mori

admin

Leave a Comment